venerdì, maggio 04, 2018

La Collezionista di Voci / The Body Finder di Kimberly Derting


Credo sia passato quasi un'anno da quando ho posato questo libro nella mia libreria e finalmente mi sono decisa a prenderlo fra le mani ed iniziarlo, come quasi ogni volta è risultato totalmente differente da quello che mi aspettavo. In meglio.

Violet custodisce un dono insieme terribile e prezioso, un potere da cui protegge se stessa.
Washington. Pioggia. All'inizio solo animali del bosco, solo creature di cui Violet si trova ad annusare l'agonia posando piccole croci in un cimitero improvvisato, voci, echi, impalpabili scie odorose di sangue che è costretta a classificare in una macabra collezione.
A otto anni Violet trova sepolto sotto un umida coltre di foglie il cadavere di una ragazza. A sedici un'altra voce la chiama. Violet si scopre l'unica persona al mondo in grado di riconoscere il serial killer che ha l'hobby di massacrare giovani sconosciute. Poi amiche, infine compagne di scuola.

Violet ha ereditato questo dono dalla nonna, fin da piccola per sopportare tutto questo dava delle degne sepolture ai piccoli animali uccisi nel bosco, in questo modo dava loro pace e liberava se stessa dalla loro "presenza". Solo la sua famiglia ed il suo migliore amico sono a conoscenza di questo suo dono, fra l'altro lo zio di Violet è lo sceriffo del paese. Ed è per questo che Lei darà il suo aiuto alle indagini, oltre ovviamente al fatto che ha ritrovato un'altra giovane ragazza morta...

Questo dono non ha mai interferito troppo nella vita di Violet, ha avuto un'infanzia ricca di avventure con il suo migliore amico Jay, ed è proprio da qui che parte il libro, o più precisamente subito dopo il prologo dove la vediamo ad otto anni, dal suo rapporto con Jay. Violet si scopre attratta dal suo migliore amico e non se capacità, tutti i sentimenti contrastanti che prova per Jay non devono andare ad intaccare il loro fantastico rapporto, specialmente perché Lui è il suo punto fermo. Certo Violet ha delle amiche, ma nulla che sia vagamente come il loro rapporto. Quindi troveremo una prima parte ricca di avvenimenti e sentimenti tipicamente giovanili, che ci faranno sorridere un sacco. Fino al ritrovamento del secondo cadavere di una giovane ragazza e poi di un'altra, fino alla scomparsa di altre ragazza del luogo che inevitabilmente creeranno delle conseguenze sulla vita di tutti i giorni, specialmente per Vi.

Entreremo quindi in una seconda parte del romanzo molto più ritmata ed intensa, dove faranno la sua comparsa anche dei brevi capitoli, piccoli intermezzi, direttamente dal punto di vista del Soggetto Ignoto (Criminal Minds spotted). Dove Vi si renderà conto di poter trovare l'assassino, di essere l'unica persona al mondo a poter dare pace a quelle ragazze. Aiutata da Jay, non particolarmente felice di questa sua decisione, si imbarcherà in una disastrosa impresa che finirà catastroficamente nel nulla ma creando un bel vuoto con Jay.

Per stemperare la tensione al lettore la Derting ci spedirà al liceo dove oltre all'ansia causata da questi terribili avvenimenti ci sarà anche tensione fra la coppia di migliori amici, file di ragazze dietro Jay, silenzio nelle comunicazioni da parte sua ed inviti al ballo di inizio anno del tutto a sorpresa. Un bel po' di emozioni sia per Violet che per noi...

Questo romanzo è stato una bella sorpresa, credevo di trovarmi fra le mani un fantasy young adult, ed invece questo è un bel Paranormal mistery con una buona dose di romance. La parte thriller è stata gestita nel migliore dei modi, insomma pur essendo un romanzo dedicato più che altro ai ragazzi più giovani tutta la parte riguardante i rapimenti, il ritrovamento dei corpi, le operazioni della polizia ed i capitoli dal punto di vista dell’SI sono state trattate nel migliore dei modi risultamdo del tutto coinvolgenti ed inquietanti ma senza mai esagerare. 

La scrittura di Kimberly Derting è coinvolgente, fluida, fresca, emotiva ed accattivante. Ha trattato il rapporto fra la protagonista ed il suo migliore amico nel migliore dei modi, costruendo una storia d’amore già con delle basi solide e concrete dettate da una lunga ed intensa amicizia, ed è stato bello leggere il rapporto che si sviluppava velocemente e senza via di fuga. Insomma il rapporto fra Jay e Vi si farà molto più intenso, profondo ed ingenuamente passionale nella maniera più calma e naturale possibile. 

Il romanzo si conclude con un colpo di scena che vi terrà incollati fino all’ultimissima pagina con un’ansia alle stelle in pieno stile thriller!


Mentre cercavo informazioni sull'autrice ho scoperto che questo romanzo ha un seguito, anche se si può definire una novella, e ho anche scoperto che in sordina è stato pubblicato anche quello sempre dalla Mondadori sotto il nome Ancora un Respiro (scelta delle traduzione sempre così così). Non è strettamente legato al primo romanzo se non certamente per le vicende personali della protagonista, il caso del secondo libro è del tutto dissociato. Leggendo su Goodreads ho scoperto che Violet sarà oggetto di una pericolosa ossessione e che in qualche modo ci sarà di mezzo anche l'FBI. La trama riportata in italia fa sembrare solamente che questo libro sia una nuova edizione di La Collezionista di Voci quindi non so molto altro. Non so se lo leggerò, di solito quando spunta un secondo volume di un romanzo così autoconclusivo è sempre una grande delusione e rischierebbe di rovinare il precedente... 

xoxo -J

Nessun commento:

Posta un commento