sabato, settembre 09, 2017

Pretty Little Liars Sarah Shepard


Avete presente un sacco di inverni fa' quando è iniziato Pretty Little Liars? Io da avida e giusta lettrice ho inaugurato il mio eReader, riposi in pace, con l'ebook della eterna serie di libri di Sara Shepard Giovani Carine e Bugiarde per l'appunto, non l'ho mai letto fino a qualche giorno fa..... 
Beh?  dovevo leggere Grandi Speranze e Tess dei D'Umbervilles.
Comunque, a questo punto dopo averlo finito in due giorni posso tranquillamente dire che non mi sarei persa proprio nulla, che forse era meglio non leggerlo proprio e continuare a pensare che ottima autrice abbia ideato una serie del genere. Ebbene devo fare i miei complimenti agli sceneggiatori della serie di Freeform, l'allora Abc Family, per averne ricavato dei personaggi dalla personalità e dallo spessore decisamente superiore rispetto agli originali, seppur non troppo brillanti per intelligenza...


Sapete tutti di cosa parla no? Veniamo introdotti nella vita di quattro ragazze qualche hanno dopo la scomparsa di una loro amica, che così amica non era. Attraverso i loro occhi scopriamo quello che stanno passando, sui loro sentimenti per questa scomparsa e su quello che realmente succedeva quando erano insieme ad Ali. Fino a quando i segreti di ognuna di loro non vengono messi a rischio da una persona misteriosa che invia loro strani messaggi firmandosi -A. 

Non credo di aver mai letto un libro dal così basso spessore, senza il minimo realismo e nemmeno il senso del decoro. Tremo al pensiero di tutte quelle giovani menti che hanno divorato le pagine di ben 13 volumi. 

L'intero primo libro sembra solo un capito di introduzione, quelli dove non si capisce comunque nulla, dove alla fine rimani con il dubbio di ciò che hai letto. Ti ritrovi a pensare come possa aver avuto tutto quel successo e come sia arrivato solo alla pubblicazione.
L'idea di base è molto interessante ma molto mal sviluppata e del tutto lasciata alla deriva. In ogni capitolo il punto di vista cambia di ragazza in ragazza e ci starebbe, se solo ogni maledetto capitolo non fosse più assurdo dell'altro anche se avevi sperato che fosse solo quel personaggio ad esserlo...
Non ho ancora compreso come le protagoniste di questa serie possano essere tanto assurde, stupide, maleducate, egoiste ed eccessive. Come possa Sara Shepard aver scritto di genitori che lasciano fare alle loro figlie 15 enni cose del genere o tanto meno come possa aver creato delle parole cosi crudeli e meschine da una madre alla propria figlia adolescente in un contesto in cui in fin dei conti la vera responsabilità non era sua. Ne sono rimasta molto delusa...

In fin dei conti non ho molto da dire riguardo questo libro, ho una vaga curiosità di leggere il secondo libro per vedere se qualcosa migliora e diventa quanto meno decente, o per loro meno se i suoi personaggi abbiano un po' più di spessore.

Non ci tengo a dire cose così pesanti su un romanzo, non mi piace dare cattivi giudizi sul lavoro di una persona, non posso immaginare l'impegno che possa esserci dietro, ma questo libro proprio non sta in piedi, per lo meno non per un lettore della mia età, ed ho solo 23 anni, e spero tanto che i ragazzi e le ragazze di giovane età che hanno letto questa romanzo non ne traggano ispirazione.

xoxo -J 

Nessun commento:

Posta un commento