domenica, gennaio 18, 2015

VA #6 L'ultimo sacrificio di Richelle Mead


Dopo anni posso finalmente rilasciare un felice e malinconico sospiro. Ho finito la tanto amata serie di Richelle Mead
Che dire, non basterebbero le parole o forse ne basterebbero poche, sta di fatto che io non ho idea di come iniziare questo post. Dovrebbe essere facile per me scrivere di questo libro, io amo questa saga e nei miei precedenti post non la smettevo di parlare ed ero organizzata, ma qui... Probabilmente è che mi aspettavo di più, l'ho amato non fraintendetemi, ma da Richelle... C'è un problema che
insorge, credo di essermi staccata da Rose, non farei quello che ha fatto Lei in questo libro e non ho provato le sue stesse emozioni come nei precedenti. Non so se sia perchè abbiamo preso due binari diversi, il fatto di essere cresciuta o che siano passati davvero troppi anni. Escluderei l'ultima parte visto che qualche mese fa' ho letto tranquillamente Anime Legate e ne ho parlato allo sfinimento. 
Mi ritrovo ad ammettere che questo, secondo me, non è il miglior libro della Mead e nemmeno della saga. Avrei voluto di più, forse è stata la troppa aspettativa che si è creata grazie hai ritardi con la pubblicazione italiana. Immaginare mille e più svariati finali ha un po' smorzato il tutto. Di sicuro il tono di quest'ultimo è più basso dei suoi predecessori, non che non ci siano colpi di scena mozzafiato, perchè ci sono eccome, e anche di sconvolgenti, ma tutto il resto andava di logica... 
Non vorrei entrare nei dettagli nel caso qualcuno di voi non l'abbia ancora letto.

Avevamo lasciato Rose con un'accusa di omicidio sulla testa e senza via di scampo. Qui ritroviamo praticamente la stessa situazione, peccato però che non le venga concesso il minimo dubbio e che rischi seriamente la vita. Direi che questa parte, e tutta quella iniziale, prende molto il lettore, come ogni altra cosa scritta dalla Mead. Tutti si cimentano per trovare un modo di salvare Rose, ma per poterlo fare devono saperla al sicuro e ben lontana dalla Corte. Indi per cui indovinate un po' chi entra in scena? ebbene si il caro e dolce Abe. Ovviamente Lui non farà niente con le proprie mani, ma ci sono un sacco di persone che vogliono bene a Rose e quelle persone organizzano un piano folle per farla...scappare.

Pur essendo vero che in questo romanzo è un susseguirsi di eventi, i colpi di scena sono pochi, i momenti emozionanti sono tanti, anche se talmente attaccati in fatto di tempo che quasi non ci fai caso. Rose ne è talmente coinvolta che quasi non ci capisci più nulla. Credo che la Mead abbia premuto sull'acceleratore e compresso il tutto in questo ultimo libro. Il che ha guastato purtroppo. 

Come vi dicevo sopra, qui Rose non mi ha coinvolto tanto. Certo è sempre la solita ragazza che agisce d'impulso, solo che lo fa con più calma, non è più l'attacca brighe di una volta... I suoi sentimenti sono molto cambiati, ora è più consapevole di molte cose, e di conseguenza ha imparato a riflettere su tutto ciò che farà... Okayy non mi sono spiegata un granchè ma è davvero difficile per me. Scusatemi! Il fatto che per una volta è Lei che dovrà essere salvata non le va molto a genio e difatti non se ne starà nascosta con le mani in mano, ma, intraprenderà una missione quasi suicida per cercare una persona molto vicina a Lissa... Non sarà sola, con Lei infatti ci saranno Dimitri, ritenuto l'ideatore del piano di fuga quindi altrettanto pericoloso e, l'affascinante Alchimista Sydney. 

Passando a Lissa invece, un notevole cambiamento rispetto al primo libro, è molto cresciuta. è diventata più forte, più sicura, più consapevole di se stessa e di quello che i suoi poteri possono fare. Qui sarà Lei a dover trovare una modo per salvare Rose, i ruoli si invertono. Dovrà affrontare molte prove, soprattutto per via di una...manovra che dovrà intraprendere per guadagnare più tempo. Anche se si tratta di una strategia il suo carattere non le farà prendere la cosa alla leggera e dimostrerà a se stessa e al mondo Moroi che il sangue dei Dragomir non è andato perso. Occhio al colpo di scena finale, scontato ma forte.

Dimitri? oddio che dire, dovrei immedesimarmi troppo, e sinceramente non ne ho le forze, per attuare una psicanalisi. Scombussolato, confuso, emotivamente stravolto. Tutto quello che è accaduto nei precedenti mesi lo ha riempito di sensi di colpa, non è facile per Lui dover affrontare questa cosa. Nel corso del libro riuscirà grazie all'aiuto di Rose, non dico a perdonarsi ma farà un grande passo avanti. Degno di nota la sua lealtà nei confronti di Adrian.

Passiamo proprio al caro e adorabile Ivashkov* beh che dire, anche se la sua presenza non sarà molta, se non contiamo i momenti in cui compare nei sogni di Rose, è comunque una presenza molto forte. Non ho parole per dire quanto questo personaggio sia amabile, non importa il suo carattere altalenante, non importano i suoi vizzi, ricomparsi dalla lontananza di Rose, tutto in Lui è emotivamente perfetto. Cercherà di essere forte nonostante tutto quello che sta accadendo intorno a Lui e alle persone a cui vuole bene. Lo sarà ed aiuterà molto. Imparerà a gestire, per quanto poco, il suo potere, più che altro confonderà alcuna gente riguardo alcune cose con lo Spirito...
Scena straziante e strappalacrime, la fine, emotivamente devastante. La sua reazione mi ha spezzato il cuore, oramai credo di esserne innamorata. La Mead è stata fantastica in questa scena. Intensa a dir poco. 

Che ne è di Christian? poco presente, quindi non ne posso parlare molto. Grande Ozera, posso dirlo,
per quel poco che si vede la sua presenza è fondamentale per Lissa, sarà il suo sostegno. Alla fine rimarrà sconvolto da un'evento scioccante ma, reagirà. Ma sopratutto lo trovo molto meno isolato, non che partecipi a chissà cosa e chissà chi si metterà a parlare con Lui, ma è una presenza fissa ormai. Oddio scusate la confusione, ma davvero, poco Ozera :( 

Finale sconvolgente e scioccante, non avrei mai immaginato l'identità dell'assassino. Trauma. 

Questo ultimo libro della saga fa anche da trampolino di lancio per quanto riguarda la serie spin-off Bloodlines. Infatti molte cose riguardo all'accordo fra Sydney ed Abe non sarà svelato, ed io ho una pazza voglia di saperlo. Inoltre avremo modo di trovare anche Adrian e una persona relativamente importante. 

Io non l'ho amato alla follia come i precedenti, ma è pur sempre un libro della Mead e come Lei con i colpi di scena e i sentimenti non molti reggono. Un po' scarsa questa volta, ma non con le emozioni! Grazie per questa fantastica saga, Grazie per Rose, Lissa, Christian, Adrian, Dimitri e per il mondo che hai creato.

xoxo -J

Nessun commento:

Posta un commento