domenica, marzo 30, 2014

VA #5 Anime Legate Richelle Mead


Buonaaaseraaaa...Finalmente dopo quasi quattro anni di attesa (non so perchè non l'ho comprato in lingua originale) ho letto il quinto libro della serie di Vampire Academy! 

Beh beh beh... non saprei quasi che dire, passato l'entusiasmo e la venerazione nei confronti della Mead non sono stata molto soddisfatta, non che non mi sia piaciuto, ma l'ho trovato strano.

L'inizio è molto veloce, l'importanza di questo evento era nell'aria dal primo libro e, davvero è stata una cosa confusa e molto veloce, ovviamente sto parlando dell'esame per diplomarsi come guardiano di Rose. In realtà ho temuto che non la facessero passare solo per tutti i guai che ha combinato in passato, anche se logicamente non potevano sprecare il talento che è il "Guardiano Hathaway", la prova è stata modificata e resa un po' più complicata per Lei visto tutte le sue esperienze in ambito uccisione/caccia Strigoi e salvataggio Moroi.





Mi ero quasi dimenticata di come inizia la giornata per Rose, con questa lettera da parte di Dimitri..

"Mia adorata Rose,
uno dei pochissimi aspetti negativi dell'essere risvegliati è che non abbiamo più bisogno di dormire e, di conseguenza, non possiamo più sognare. è un peccato perchè se potessi sognare, so che sognerei te. Sognerei l'odore del tuo corpo e la sensazione dei tuoi neri capelli setosi fra le dita. Sognerei la morbidezza della tua pelle e l'avidità delle tue labbra quando ci baciamo.
In mancanza di sogni devo accontentarmi della mia immaginazione, che è altrettanto vivida. Riesco a figurarmi con assoluta chiarezza tutti questi dettagli, come anche il momento in cui mi prenderò la tua vita. mi rincresce moltissimo doverlo fare, ma sei stata tu a renderlo inevitabile. Il tuo rifiuto di unirti a me nella vita e nell'amore eterni non lascia spazio ad altre soluzioni, e non posso permettere che una persona pericola come te continui a vivere in questo mondo..... Malgrado tutto, ti auguro di superare brillantemente le prove di oggi..... Dopo il diploma dovrai lasciare l'accademia, e una volta che non sarai più protetta dalle difese magiche della scuola, io ti troverò. Non esiste un solo posto al mondo dove potrai nasconderti da me. Ti osservo.
Con amore, Dimitri."

Che lettera d'amore eh? Nonostante questo e il piccolo problema di dover far evadere Victor Dashkov da una delle prigioni più sicure dei Moroi per rintracciare il fratellastro conoscitore dello spirito ed unica persona che sa come riportare alla vita uno Strigoi, l'esame passa liscio. Ovviamente è Rose Hathaway ragazzi!

Tutti i ragazzi dopo il diploma partono per la corte reale dove passeranno un po' di tempo, Lissa in attesa di andare ad una delle più prestigiose università della zona, Christian, beh non si sa bene e Rose in attesa che le venga assegnato un incarico, sperando, ma non essendone certa, che venga assegnato come il Guardiano della bella Principessa Dragomir.

"E soltanto allora mi folgorò la piena consapevolezza di trovarmi nel mondo reale. E con la consapevolezza arrivò la paura. Ero stata fiera del mio titolo di guardiano dopo il diploma, ma avevo davvero capito cosa significava? O l’avevo presa come un gioco di ruolo che ha solo pro e nessun contro? La scuola era finita. Non ci sarebbero più state semplici punizioni del tipo fermarsi a scuola per svolgere lavori o compiti extra. Questo era il mondo reale. Qui c’erano la vita e la morte"

Diciamo che tutta la prima parte, anzi mi correggo, quasi tutto è troppo veloce e confuso. Non mi è capitato di dire una cosa del genere sui romanzi di Richelle, ma questo quinto libro della saga non mi ha convinta granchè.

Anche qui Rose combinerà un sacco di casini, come potrebbe essere il contrario?,nei precedenti tre libri era molto cresciuta rispetto a quando l'abbiamo incontrata la prima volta, ma qui l'ho trovata impulsiva, troppo impulsiva, nel parlare ed esprimere la sua opinione, ed ovviamente trattandosi di Lei non poteva di certo farlo con la calma, al contrario. Per la maggior parte del libro agisce in moda egoista, se devo essere sincera non mi è piaciuto molto questo suo modo, capisco che seguiva l'istinto o forse è meglio dire il cuore, ma così facendo ha messo nei guai e in pericolo i suoi amici, senza contare la gente morta che Dimitri si lascia dietro perchè Lei ogni volta esita ricordandosi che forse c'è un modo per riportarlo indietro. 
Nei casini ci finisce davvero, ma non per aver fatto evadere Dashkov e successivamente averlo perso, no, solo perchè Lei e Lissa hanno fatto credere a tutti di essere scappate per due giorni a Las Vegas prima di entrare nel mondo reale. Meglio cosi da una parte visto che cosi non potranno di sicuro essere accusate di tradimento. Oh si, insieme a Rose nei guai ci finisce anche Eddie, complice della situazione. 

Di certo tutta questa situazione non poteva che fare bene al nuovo rapporto fra Adrian e la Piccola Dhampir, logicamente far evadere di prigione l'uomo che ha tentato di uccidere la tua migliore amica per sapere dal fratellastro come riportare indietro il tuo grande amore non avrà nessun effetto sul tuo attuale ragazzo, vero Rose? 
In fin dei conti è molto confusa anche Lei, non si aspettava di certo di provare dei sentimenti cosi forti per Lui. No certo che no, è solo il più adorabile, romantico, tenero, fuori di testa, sexy, arrogante, sicuro di se e... ow insomma molto meglio di chiunque altro nelle serie UF! C'è anche quel suo lato da cuoricino quasi spezzato che proprio, Rose al diavolo Dimitri, certo sarebbe la scelta più facile visto che una relazione duratura con Adrian sarebbe al quanto dura da mantenere considerando la famiglia di Lui, presente in questo libro, e il suo lavoro futuro come Guardiano se venisse assegnata lontano. 
Aw e studiava Arte al College***

Veniamo a Lissa, più presente del solito visto che dal ritorno di Rose dalla Siberia qualche settimana, o un mese? mannaggia non ricordo,prima, ha giurato a se stessa di non lasciarla più sola in tutti questi casini. Di casini, molto meno gravi ed impegnativi di Rose ne ha anche Lei, più altro riguardanti Christian. Ricordate che alla fine dello scorso libro Lui l'aveva lasciata? ecco, questi due! Entrambi cocciuti ed orgogliosi, Lei molto gelosa di Mia e della Piccola Jill, (ow ho capito una cosa su di Lei riguardo la Bloodlines series*) che passano molto tempo con Christian allenandosi con la magia e cose simili e, Lui, beh va dietro l'umore di Lei.
Devo dire che per la maggior parte del tempo mi è mancato Ozera e il suo sarcasmo ): ovviamente sarà presente, ma solo per un quarto del libro in pratica.

Vi ricorderete senz'altro che nei precedenti libri si poteva già intravedere molto sulla politica Moroi, bene qui sarà molto più presente visto che ci troviamo alla Corte Reale e di conseguenza nel suo centro. Nel prossimo libro suppongo che si chiuderà tutto il cerchio riguardante i complotti e le minacce che si sentono nell'aria fra le mura della stanza del consiglio. E, sono sicurissima che sarà una cosa spettacolare conoscendo la Mead, non oso nemmeno immaginare chi c'è dietro a tutte queste velate minacce.

La magia qui, come nei precedenti, è presente, ed è una presenza molto più concreta. Ci saranno sempre Lissa ed Adrian che si alleneranno come al loro solito, ma anche, purtroppo, momenti in cui dovranno usare lo Spirito per guarire delle ferite... Comprese quelle di Lissa stessa, e qui lasciatemi dire che la cara Lissa ha avuto davvero molto coraggio e determinazione, soprattutto se tiriamo in ballo Christian e la sua di Magia. Questi due hanno davvero avuto un bel fegato, o forse hanno preso da Rose e la sua incoscienza, dipende dai punti di vista... Se prima dicevo che il giovane Ozera è stato presente solo per un quarto della storia, qui devo dire che lo è stato nelle parti più importanti. 

Tutto questo coincide con Dimitri... Quei due cocciuti ragazzi hanno fatto gioco di squadra, beh mica poteva lasciarla sola, e hanno compiuto un impresa al quanto disperata. Qui ritorniamo alla prime righe di questa mia, tutta la scena clou tanto aspettata, si è svolta nel giro di poche pagine con una Rose molto confusa su quello che vedeva e percepiva anche dal legame con Liss.

Direi che ha questo punto sto parlando davvero troppo, quindi, arriviamo alla conclusione eh Jess? si.

Anche se a me non convince molto, non posso che dire, che, come al solito, Richelle Mead crea casini, segreti, intrighi, storie d'amore, momenti atroci, momenti spaventosi e momenti divertenti e di pace, anche solo per poco. Il mondo di Vampire Academy è assolutamente perfetto nelle sue imperfezione, come del resto la realtà no? anche questa volta un capolavoro che non ci si poteva immaginare nemmeno lontanamente e che farà provare le più svariate delle emozioni pagina per pagina. 






Il finale poi, lasciare senza fiato con moltissime domande, Perchè?, chi è stato?, quale ragione avevano di incastrare.....? Un vero e proprio cliffhanger!

xoxo -J




Nessun commento:

Posta un commento