mercoledì, maggio 15, 2013

Similitudini Letterarie...Espiazione e Deyning Park

Bonsoire miei cari lettori, spero! 

Oggi volevo rendervi partecipe dei miei dubbi riguardo ad un libro uscito poco tempo fa', sto parlando di "L'ultima estate a Deyning Park" di Judith Kinghorn.

L'estate è la stagione più bella a Deyning Park. È come se la grande tenuta della famiglia Granville si risvegliasse dal torpore invernale per prepararsi a ospitare balli eleganti e ricevimenti sfarzosi. Anche per la giovane Clarissa l’estate è una stagione di rinascita; dopo mesi di solitudine, lei può finalmente riabbracciare i fratelli e godere di una nuova, inaspettata compagnia: quella di Tom, l’affascinante figlio della governante che, grazie all’intervento di un misterioso benefattore, ha potuto iscriversi all’università. Dapprima intimidita da quel ragazzo così taciturno e rispettoso del proprio ruolo – stare sempre un passo indietro e assistere alla vita dei Granville da dietro le quinte –, Clarissa a poco a poco stringe con lui una profonda amicizia, che poi sfocia in un grande amore. Un grande amore segreto, perché è chiaro che i suoi genitori non lo approverebbero mai. Ma Tom è ambizioso e determinato, e le fa una promessa solenne: una volta terminati gli studi, si trasferirà a Londra per esercitare la professione di avvocato e, non appena sarà diventato abbastanza ricco da colmare il baratro che lo separa dai Granville, chiederà la sua mano. Il destino, però, volta loro le spalle. Non soltanto qualcuno scopre la loro relazione clandestina, ma è il 1914, e quella sarà l’ultima estate di felicità a Deyning Park. Come una tempesta, la guerra si abbatterà sull’Inghilterra, spazzando via i sogni di Clarissa e le aspirazioni di Tom, la fortuna dei Granville e l’innocenza della giovinezza…
Attraverso la storia dell’amore «impossibile» tra Clarissa e Tom, L’ultima estate a Deyning Park tratteggia un coinvolgente affresco della società inglese a cavallo della prima guerra mondiale, tra scandali e intrighi, antiche tradizioni e nuove mode, convenzioni sociali e passioni autentiche che superano ogni ostacolo


Questa la trama che mi sono ritrovata a leggere sulla copertina, e gia dall'inizio questa storia mi ha fatto nascere dei dubbi, non vi sembra vagamente famigliare? a me sì, Espiazione di Ian McEwan, e da quanto ho potuto notare navigando per il web, non sono neanche l'unica! 

Trama Espiazione:

All'età di tredici anni, in un caldo giorno d'estate del 1935, Briony Tallis sente di essere diventata una scrittrice. La sera stessa, accusando di un crimine odioso un innocente, commette l'errore che la segnerà per tutta la vita.
Eppure la giornata era iniziata sotto i migliori auspici. C'era una commedia da mettere in scena, la prima che Briony avesse mai scritto, e le disavventure matrimoniali della zia Hermione le avevano fornito tre attori quasi perfetti, i cugini arrivati dal nord per trascorrere qualche tempo in casa Tallis. Da Londra invece sarebbe arrivato per il weekend l'amatissimo fratello maggiore Leon con un amico, nientemeno che un industriale della cioccolata. Soltanto la sorella maggiore Cecilia impensieriva Briony per il misterioso rapporto che la legava a Robbie Turner, figlio della loro donna di servizio.
Tutti i personaggi entrano in scena, nella commedia della vita non ci sono prove prima della recita, ogni gesto, ogni parola assume un carattere definitivo, e le responsabilità non si possono cancellare. Ci sono pregiudizi piú forti della generosità magnanima con cui i Tallis avevano sempre pagato gli studi a Robbie. C'è un'immaginazione, quella di Briony, piú forte di qualunque dubbio. Ed è importante per lei precisarlo: perché forse non ha davvero visto il colpevole del crimine, ma comunque sa chi è. Poi sarà troppo tardi per fermare la macchina dell'ingiustizia. La guerra arriva a spazzare via il vecchio mondo con le sue rassicuranti ipocrisie, e durante la ritirata verso Dunkerque Robbie Turner deve fare i conti con gli orrori della violenza, e con una voglia di vivere sconcertante, la voglia di realizzare il sogno d'amore che gli è stato rubato...

Bene si puo' dire che dalle trame non sembra esserci molta somiglianza, ma per chi come me ha gia letto Espiazione, la somiglianza c'è eccome! Partirei ad elencare dalla storia centrale da cui parte il tutto de L'ultima estate a Deyning Park, la storia fra i protagonisti di entrambi i libri, Robbie e Tom entrambi figli della governante, entrami ambiziosi,ad entrambi è stata pagata l'universita' dal padrone di casa, ed entrambi cresciuti in famiglia. Clarissa e Cecilia, entrambe tornate a casa per l'estate, entrambe legate alla famiglia ed entrambe innamorate del figlio della servitu'. Ma c'è un impiccio in entrambe le storie, la sorella della ragazza, scopre la storia segreta e... Per non parlare della guerra! 

A breve leggero' questo libro e vi diro' se trovero' altre similitudine in questo libro, intanto vi lascio la recensione di Jessica Fornasari  qui ... 

Alla prossima ragazzi, molto presto spero! xoxo -J

Nessun commento:

Posta un commento