mercoledì, luglio 12, 2017

WWW Wednesday #6


Buonaseraaa eccomi con la classica versione della rubrica dopo molto tempo! :)

WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading con l'intento di riportarvi le nostre letture concluse, in corso e future...

-What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
-What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
-What do you think you'll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?


What are you currently reading?


Ho avuto la fortuna di trovarlo in un mercatino e perché no?

What did you recently finish readin?

Due titoli completamente differenti ma con lo stesso spirito di osservazione.

What do you think you'll read next?


Stesso mercatino di sopra citato, non ho mai letto Anne Rice ed anche se questo è un terzo libro sono piuttosto sicura di poterlo dislocare dai primi. Lo spinoff della Sorensen era nella mia wishlist da secoli e finalmente potrò tornare ad assaporare la sua fresca ed emotiva scrittura.


xoxo -J

giovedì, luglio 06, 2017

On My Wishlist #2


Eccomi qui, sto continuando ad aggiornare le mie nuove rubriche.
Ebbene senza ulteriori indugi la mia Lista dei Sogni -->



Across the Universe
Beth Revis



Amy è una passeggera ibernata sulla navicella spaziale Godspeed. Ha lasciato il suo ragazzo e gli amici sulla Terra ed è partita con i genitori: si risveglieranno dopo trecento anni su un nuovo pianeta da colonizzare, Centauri. Ma qualcosa è andato storto: qualcuno ha cercato di ucciderla, risvegliandola dal suo sonno protetto. E così Amy si ritrova a dover passare senza la sua famiglia ancora cinquant'anni sull'enorme navicella spaziale, in balia di sconosciuti tra cui si nasconde un assassino che vuole scongelare tutti gli scienziati a bordo, compresi i suoi genitori. L'unico che sembra dalla sua parte è Elder, un ragazzo che presto diventerà il capo della navicella spaziale, e che per quanto sia potentemente attratto dalla sua singolare bellezza, cerca di proteggerla dal resto della comunità e dallo strapotere di Eldest, il capo. Ma Amy può davvero fidarsi di Elder? E quello che prova per lui la aiuterà, o sarà solo un ostacolo alla sua sopravvivenza sulla Godspeed

Green
Kerstin Gier


"Sono davvero contento di avere chiarito le cose. In ogni caso resteremo sempre buoni amici, giusto?" Quando un ragazzo dice così a una ragazza non è che la renda pazzamente felice. Se poi il ragazzo in questione è Gideon de Villiers, occhi verdi e capelli corvini, Gwendolyn Shepherd, la destinataria del messaggio, si sente precipitare decisamente negli abissi dell'infelicità. E sì, perché, nelle due settimane che le hanno sconvolto la vita, facendole quasi dimenticare di essere una normale studentessa di sedici anni di una normale scuola londinese, Gideon le era sembrato la sua unica ancora di salvezza. Solo da due settimane, infatti, Gwen ha scoperto di essere predestinata a viaggiare nel tempo per portare a termine una missione pericolosissima da cui dipende il destino dell'umanità intera. Una faccenda che, in realtà, non le interessa affatto, diversamente dalla cugina Charlotte, che era convinta di essere lei la predestinata e che era stata educata ad affrontare situazioni e persone di ogni tempo e ogni luogo. Solo per Gideon, il suo compagno di viaggi nel passato, Gwen ha trovato sopportabile l'essere sballottata da un secolo all'altro alla ricerca di un cronografo perduto, ma ora perché dovrebbe continuare a lasciarsi tiranneggiare dall'implacabile setta dei Guardiani? D'altra parte, è vero che a poco a poco sta scoprendo segreti insospettabili sulla propria famiglia che la riguardano molto da vicino...

Alienated
Melissa Landers


Cara Sweeney è stata selezionata con cura per ospitare il primo alieno con cui gli umani hanno stabilito un contatto. Cara è emozionata: avrà accesso a un sacco di segreti e informazioni su di loro e il suo blog comincia a essere seguitissimo. Eppure tutte le aspettative di Cara vacillano quando conosce Aelyx. Gli alieni condividono quasi lo stesso DNA con gli umani, ma sono più freddi. Eppure un terrestre non potrebbe essere mai tanto bello. Quando i compagni di classe di Cara vengono travolti dalla paranoia anti-alieno, il college improvvisamente non è più un luogo sicuro. Nell’armadietto di Cara compaiono delle scritte minacciose e un poliziotto deve scortare lei e Aelyx in classe. Cara trova sostegno nell’ultima persona dalla quale sperava di averlo: Aelyx. E deve ammettere che lui non è solo l’unico amico che ha, ma anche il ragazzo di cui si è perdutamente innamorata. Aelyx però le ha nascosto la verità sul vero fine della sua venuta e sulle sue conseguenze. Quando Cara lo scopre, per lei inizia una lotta: per salvare se stessa, il ragazzo che ama e il pianeta…

The Host
Stephenie Meyer


Nel futuro la specie umana sta scomparendo. Un'altra razza, aliena, potente e intelligentissima, ha preso il sopravvento, e i pochi umani rimasti vivono raccolti in piccole comunità di fuggiaschi. Tra loro c'è Jared, l'uomo che la giovane Melanie, da poco caduta nelle mani degli "invasori", ama e non riesce a dimenticare. Neppure adesso che il suo corpo dovrebbe essere niente più di un guscio vuoto, un semplice involucro per l'anima aliena che le è stata assegnata. Perché l'identità di Melanie, i suoi ricordi, le sue emozioni e sensazioni, il desiderio di rincontrare Jared, sono ancora troppo vivi e brucianti per essere cancellati. Così l'aliena Wanderer si ritrova, del tutto inaspettatamente, invasa dal più umano e sconvolgente dei sentimenti: l'amore. E, spinta da questa forza nuova e irresistibile, accetta, contro ogni regola e ogni istinto della sua specie, di mettersi in cerca di Jared. Per rimanere coinvolta, insieme a Melanie, nel triangolo amoroso più impossibile e paradossale, quello fatto di tre anime e due soli corpi.


xoxo -J

mercoledì, giugno 28, 2017

WWW Wednesday #5


Buonaseraaa eccomi con la versione alterata di questa rubrica per la seconda volta!
Perché diversa? beh semplicemente perché le letture che vi posterò qua sotto saranno semplicemente delle Riletture... Si deve dopotutto no? tipo dieci volte l'anno. 


WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading con l'intento di riportarvi le nostre letture concluse, in corso e future...


-What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
-What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
-What do you think you'll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?


What are you currently reading?


Beh che dire? devo ammettere che fra un libro, una saga eccetera è dalla uscita di questa serie che non li leggo, questa è la mia seconda volta. Per favore abbiate pietà ero giovane! 


What did you recently finish reading?





Ovviamente i primi! Che in realtà avevo già riletto, anche perché i primi tre me li aveva letti mia madre! Curiosità, ho iniziato questa saga partendo dal terzo capitolo, ed è tuttora il mio secondo preferito.


What do you thinf you'll read next?


Ovviamente l'ultimo capitolo della saga. Ed rileggerò la VA series per approcciarmi alla lettura di Bloodlines, primo libro dello spinoff omonimo. 

xoxo -J

lunedì, giugno 26, 2017

Gilmore Girls: A Year in the Life


Waw, questo è il mio secondo post su uno show che seguo, o meglio, è la seconda volta che vi parlo di questo. Cosa che invece dovrei fare sempre visto che amo le serie tv con lo stesso ardore dei libri...
Gilmore Girls è stato, anzi è ancora, uno dei miei show preferiti, quando ho saputo che grazie ha Netflix sarebbero stati girati altri quattro episodi con il cast originale e con la mano di Amy Sherman Palladino sono andata fuori di testa dalla gioia. Finalmente avremmo avuto un finale un po' meno affrettato di quello della settima ed ultima stagione!



Ora vi dico che da qui in poi ci saranno un sacco di spoiler, per lo meno questa prima parte accennerà ad eventi avvenuti durante la settimana stagione e spero che voi tutti l'abbiate vista. Per quanto riguarda A Year in the Life vi dico subito che purtroppo non potrò evitarli, anche se tenterò di evitare i colpi di scena!

Allora, c'è molto da dire sulla settima stagione, per primo Lorelai e Christopher insieme. C'è da dire che durante le prime stagione quando li vedovo insieme pensavo "Non sarebbe male se si rimettessero insieme, sono una meraviglia." Ma dopo aver avuto finalmente un'assaggio di Lorelai e Luke, non si possono vedere. Senza parlare poi di come è finita con Luke, voglio dire si era rincretinito con la storia di April? ma andiamo sembrava che facesse di tutto per non sposarla, proprio lui che è sempre stato innamorato di lei. Comunque, come dicevo, Christopher è andato a vivere da lei con il piccolo demonio, Aka Gigi, se non che dopo un viaggio a Parigi si sposano e senza nemmeno dirlo a Rory. Ma il tutto dura qualche mese, Lui si rende conto dei sentimenti che Lorelai prova ancora per Luke, ed i due si lasciano. Ovviamente. Ancora. Fin qui ci siamo no?
Rory è al suo ultimo trimestre di College, lavora per un giornale e tutto sembra andare bene. Vive con Logan che però viene mandato in Inghilterra per l'azienda di famiglia e lei torna a vivere con Paris e Doyle per gli ultimi mesi... Tutto torna ad essere normale fra le solite cose strane di Gilmore Girl, tipo Sookie di nuovo incinta, vari chiarimenti in famiglia, ed una crisi esistenziale da fine College per Rory...
Con la su laurea abbiamo avuto anche una bella sorpresa da parte di Logan, corredata anche da un progetto lavorativo per Rory. La proposta di matrimonio e l'invito a seguirlo a San Francisco dove, fra l'altro, c'è un grande giornale in cui potrebbe fare carriera. Ma ovviamente è no! E cosi dopo tanti momenti strappalacrime la piccola Gilmore deve scappare in pochi giorni per seguire la campagna elettorale di Obama.
Una festa fantastica messa a rischio dal diluvio universale e prontamente salvata dal buon cuore di Luke e da un centinaio di tende e tovaglie di plastica, tutta la città riesce a salutare quella ragazza che hanno cresciuto insieme a Lorelai e a dimostrare tutto il loro affetto per le ragazze Gilmore. Compresi i nostri amati Richard ed Emily... 

Dopo questo riassunto possiamo passare al vero protagonista di questo post, cioè il revival tanto atteso. Potevamo forse dubitare che questi pochi episodi sarebbero stati fantastici e folli come la serie originale? Ovviamente no. Peccato che tutto questo sia stato una delusione, tanta attesa e felicità per delle puntate senza trama, senza basi e senza senso. 
Devo ammettere che ora riconsidero la settima stagione, alla fine tutto aveva un senso ed il finale, seppur aperto, era felicemente giusto.
Una chicca, vi consiglio di leggere Parlare a raffica delle Graham per godere dei retroscena di questo show!




Vi darò la mia più cruda opinione su Winter, Spring, Summer e Fall.

La prima volta che ho rivisto Lauren nei panni di Lorelai ero felice, emozionata, ora invece penso solo a quanto non mi sia piaciuto il tono. Passiamo invece al fatto di inserire un fidanzo per Rory con cui esce da due anni e di cui lei e nessun'altro si ricorda? ma che cavolo vorrebbe dire ciò? non è una cosa assurda e divertente come penso avrebbe dovuto essere è solo RIDICOLO. Tutta questa smania di far sembrare Rory una donna in carriera quando invece non fa che passare da un letto all'altro? senza nemmeno sapere in casa di chi abbia spedito i suoi vestiti?...
Questa non è l'ironia di Gilmore Girls, questo è un arrampicarsi sugli specchi cercando di riporta l'antico splendore dello show in queste nuove puntate. 
Lorelai ha sempre perso la testa in casa dei sui genitori, ma addirittura parlare di cose altamente inopportune la sera stessa del funerale del Padre quando avrebbe dovuto parlare di Lui, mi sembra troppo. Non conta quanto fosse stravolta e piena di Scotch. Quel suo chiudere con la Madre che giustamente furiosa le urlava contro è stato egoista ed assurdo. 

E questo post diventerà ridicolmente assurdo se non taglio i commenti sulle scene e non parlo con una visuale più ampia. Ma almeno fino a qui vi ho rivelato quanto sia scocciata da questo maltrattamento della serie.

Insomma non posso caverne fuori molto di buono da questi quattro episodi, per lo meno io, nulla di quello che vedevo mi ha coinvolto o anche solo emozionato in bene. Tutto era estremamente fuori rotta, in un senso molto negativo. 

Dando più ampia visione, introduciamo Lane, che come sappiamo nella serie originale era molto presente, bene qui la intravediamo due o tre volte e ne avvinciamo che la sua vita è andata totalmente al contrario, è finita a lavorare al negozio di antiquariato della madre circondata dai figli e della band non sappiamo niente. In compenso la presenza di Paris è molto più ampia, è sempre psicopatica e maniaca, ha un centro di fertilità assistita, due figli ed è separata da Doyle, anche se forse c'è speranza visto che sono entrambi molto interessati alla vita dell'altro. In un senso generale la città è ancora come prima anche se più zuccherosa del dovuto. 

Ma le cose peggiori che devo scrivere riguardano purtroppo Lorelai, Luke e Rory. La peggiore versione di loro stessi sarebbe stata meglio temo.
Ci sarebbe troppo aggettivi negativi per descrivere la Rory Gilmore che è uscita da queste quattro puntate e nessuno sarebbe positivo. Rory era una ragazza ambiziosa che scalava montagne per raggiungere il suo obbiettivo. Beh dite addio a quella ragazza per ritrovarvi una donna senza obbiettivi, distratta e senza

Insomma si presenta a vari colloqui senza essere minimamente preparata, lei che era un maniaca della perfezione non ha nulla sotto controllo. Dopo aver pubblicato quel tanto famoso articolo sul NYorker non è piu uscita con niente su nessuno giornale e non è riuscita a trovare un lavoro stabile. Durante la prima puntata aveva colloqui con quattro diversi direttori in svariati campi giornalistici e doveva scrivere un libro biografico per una donna fuori di testa, interpretata dalla grande Alex Kingstone. Tutto molto promettente insomma, ma nulla è andato in porto visto che non è riuscita a dire due parole per vendersi come giornalista.
Finisce poi a dirigere quel giornaletto di Stars Hollow con due centenni e niente da scrivere solo per non stare con le mani in mano per settimane. L'intera citta continua a riferirsi al gruppo dei trentenni tornati a casa in piena crisi senza lavoro e la invitano ad unirsi a loro, secondo me è una presa in giro sotto sotto.
Voglio dire questa vi sembra Rory Gilmore?! La ragazza che alla Chilton aveva raccoglitori interi da scrivere anche con il polso destro ingessato? che vergogna.

Il fatto poi della relazione con Logan fidanzato, che a dire la verita non ha dato quasi nessuno fastidio visto la lunga relazione che hanno avuto un po' fuori dal comune, l'ho trovata un tantino forzata seppur relativamente diversa. Sicuramente mi sarei aspetta un puntamento di piedi, un chiarimento, una proposta di relazione vera(?).
La via per la redenzione? Jess Mariano signori, le consiglia di fare cio' che le riesce meglio, scrivere, ma su una cosa che conosce bene. Il che porterà ad una lite con Lorelai, ma vi evito questo spoiler... Comunque mi sarebbe piaciuto vedere più interazione fra Jess e Rory e non lasciare il tutto ad uno sguardo di Milo Ventimiglia.
Cosa che purtroppo devo dire è che Rory non è la donna per Jess, da ragazzi erano perfetti insieme ma ora sarebbe una pessima decisione per Jess.

Non ho ancora capito cosa avesse Lorelai per tutte le puntate, l'ho trovata molto confusa, non so se fosse per via della relazione con Luke arrivata ad un punto di svolta con la questione matrimonio (davvero non sono già sposati? Più di dieci anni!) o il fattore bambino. Magari il fattore scatenante è la perdita del punto di riferimento che era Richard... Alla fine decide di fare un viaggio per le montagne per cercare di schiarirsi le idee, come la protagonista di Wild, del libro o del film? non ricordo, so solo che ci sono troppe citazione a riguardo. 

Alla fine tutto si è risolto nel classico modo Gilmore e ha mollato lo zaino per tornare a casa e fare un lungo discorso a Luke. Dopo questo momento il suo rapporto con Emily è tornato abbastanza stabile come nelle ultime stagioni. Bene.

Per quanto riguarda Luke era del tutto assente quasi un personaggio secondario. La faccenda del fatto di aver acccenato ad aver figli anni or sono senza parlarne chiaramente è del tutto ridicola, così come il fatto di non volerne ora anche se piacerebbe molto a Lorelai. Un po' egoista, anche se certo c'è April e Rory che considera come una figlia.
Funfact Lorelai chiede se non desideri lanciare palle da baseball con suo figlio e Lui risponde che c'è Jess... al che Lorelai specifica "Ho detto lasciare, non tirare addosso.".

In ogni caso l'ultima puntata, Fall, è abbastanza decente considerando tutto, con la classica e dolce canzone in sottofondo, Reflecting Light di Sam Phillips, quella scenografia idea da Kirk per Lorelai e tutta la parte assurda con la Brigata della Vita e della Morte, molto teatrale...

Per quanto riguarda le ultime quattro parole, avevo avuto una mezza idea che sarebbero state quelle leggendo l'ultimo paragrafo sul revival nel libro mémoire della Graham e devo dire che ho avuto ragione... Non saprei che dire, non le trovo ne pessime ne azzeccate, solametne hanno un vago senso di chiusare... certo spero che non c'entri il Wookie.


Passiamo alle cose belle, Emily, beh il suo percorso in queste puntate è molto difficile ed è doloroso vederla cosi spezzata dalla morte di Richard, ma la conosciamo tutti, è comunque una roccia e si rialzerà, cambiata certo, molto piu rilassata e anche tenera diciamo. Finalmente acquisterà la sua tanto amata villa al mare liberandosi dei circoli pieni di persone finte ed arroganti. Si, diciamo che è unico personaggio che ha avuto un grande impatto in questo revival. una grande donna.

L'assenza di Richard, Edward Herman pesa molto, la tristezza dei personaggi è rispecchiata dal cast tremendamente addolorato per la perdita di una cosi grande persona.
Piccolo siparietto nello show con un ritratto in versione gigante di Richard davvero molto carino.

Beh tutti ci siamo schierati da una parte quando abbiamo saputo che tutte le fiamme di Rory sarebbero state presente nello show, esaltandoci ed immaginando un sacco di cose. Ma alla fine la Palladino ha inserito i tre ragazzi in piccoli momenti, anche se in qualche modo sono momenti chiave, ma pur sempre in modo molto marginale. Non mi sarei aspetta una cosa del genere nemmeno fra mille anni. Con il passato di tutti queste storie del tutto importanti per lo show originale mi sarei aspettata un tantino più di dettagli.

Parlando della serie in generale, una scena musicale al limite del ridicolo, 22 minuti circa di una tizia che canta in un provino per uno show a Stars Hollow, allucinante ragazzi. In generale troppi spazzi vuoti riempiti di immagini della città con musica, davvero troppo eccessivo.


Cavolo è probabile che ora io debba tagliare almeno il 10% di questo post della lunghezza ridicola.

Si può salvare qualcosa da questi quattro episodi? Sì, Emily Gilmore, Jess Mariano, La brigata della vita e della morte e qualche momento sparso che mi ha ricordato i vecchi tempi riempiendomi il cuore di malinconia e tenerezza...

Una mini serie che avrebbe potuto portare tanta gioia, concludere le questioni, regalare perle, momenti divertenti e soprattutto dare una più ampia chiusura alle storie delle Gilmore. Ma comunque, nel bene e nel male, sono stata felice di tornare a Stars Hollow. E' come tornare a casa dopo tanto...

xoxo -J

martedì, maggio 30, 2017

Red & Blue - Trilogia delle Gemme #1 #2 di Kerstin Gier


Viaggi nel tempo, quante opportunità può offrire un romanzo incentrato su questo magnifico aspetto? molte, e molto intriganti.
Sto per parlarvi di Red e Blue, primi due volumi della trilogia delle gemme di Kerstin Gier. 


Vi dico già che molti anni fa avevo trovato una piccola anteprima dei primi due capitoli di Red e, due anni fa quando per caso passavo su un canale ho capito immediatamente che il film era basato su quel romanzo. Solamente da due nomi, letti probabilmente sette/otto anni fa', Charlotte e Gwendolyn. Ovviamente ho guardato il film in questione, Ruby Red, ma di questo parleremo in un altro post.

Tornando a noi, vi dico questo per farmi capire come siano rimasto impresso nella mia mente quei pochi paragrafi, e questo dice molto su un libro. 




Gwendolyn è una normalissima sedicenne che trascorre le serate al telefono o a guardare film con la sua migliore amica Leslie, fino a quando un pomeriggio dopo scuola scopre di poter saltare nel tempo, è lei la portatrice del gene e non la cugina Charlotte come tutti pensavano dal giorno della sua nascita. La sua vita viene completamente sconvolta, si ritrova a trasportata nel passato per tre volte in un giorno e tutto questo è incontrollabile. D'ora in poi la sua vita sara legata alla Loggia società segreta dei Viaggiatori del Tempo, ed al Cronografo, un marchingegno che le permetterà viaggi controllati  e apparentemente sicuri.
La parola chiavi è apparentemente, visto che tutto quello che accadrà dal suo primo salto sarà tutto fuorché sicuro. E di certo essere circondata da persone che la credono una bambina, che le dicono cosa fare senza darle una spiegazione e che si comportano da grandi maestri con grandi ed importanti progetti non è il massimo. Soprattutto quando viene trattata come un pupazzo a comando. Dopo tutto doveva essere Charlotte il tanto famoso Rubino, ed è stata lei quella ad essere preparata per quel ruolo, studiando nei minimi dettagli la storia, l'etichetta, il ballo, imparando ad usare vari strumenti musicali, partecipando a lezioni di scherma e di mistero... 
insomma proprio un bel casino....

Ah giusto, non dimentichiamo di Gideon De Villiers, l'altro viaggiatore del tempo, il Diamante, cresciuto con Charlotte, arrogante borioso ragazzo so tutto fare. Ovviamente anche perfettamente affascinante. Il tutto sotto l'attento sguardo del Conte, il grande e misterioso Conte di Saint Germain. Uno dei più importanti viaggiatori del tempo, colui che ha messo in funzione il cronografo e che ha reso note le profezie che circonda ogni singolo viaggiatore, 12 in tutto. Il creatore della Loggia, un uomo pericolo e potente... ma anche morto da trecento anni. Ma che importanza ha quando si può viaggiare fino ad incontrarlo e quando il suo lascito è quantità assurda di documenti e testimonianze su tutto ciò che è accaduto e che dovrebbe accadere? insomma il Conte e la Loggia lavorano per il bene superiore della popolazione umana... per quanto tutti quelli che hanno a che fare con loro hanno sempre ritenuto, ma i veri piani del conto quali saranno? eh...

Come iniziare a descrivervi tutto il mistero che impregna queste pagine? non ne ho propria idea, sappiatelo. Sotto la superficie di questa storia si annida una complicata ragnatela di complotti non bene identificati dai nostri ultimi viaggiatori. Si, alla fine anche Gideon inizierà a farsi qualche domanda su quella che è sempre stata la sua missione, e sul possibile fatto che, dopo tutto, le azioni compiute dal Conte non siano proprio limpide e altruiste come voglia far sembrare... 
Gideon in realtà non è affatto come appare per la prima volta a Gwendolyn, è molto più complicato e gentile di quel che sembra. Dopotutto anche la sua vita è legata al Cronografo, e non è stato di certo bello crescere fra tutte quelle lezioni e quelle regole per un destino che non ha mai voluto. Senza parlare del fatto che sia cresciuto con uno zio di qualche strano grado (non ho ancora capito l'albero genealogico dei De Villiers...) visto che la madre ha preferito trasferirsi in Francia con il nuovo marito.
Ah giusto, lo sfondo di questa saga è l'Inghilterra! Aww... 

Gwendolyn è una grandissima protagonista, tosta, irremovibile, divertente, intelligente e con un gran cuore. Oh giusto, non si fa' mettere i piedi in testa da nessuno! 
In questi due libri la vedremo accettare la difficile situazione in cui deve vivere e cercare di scoprire più cose possibili sul suo destino, sul passato della sua famiglia e sulle reali intenzioni del Conte senza, possibilmente, rimanere uccisa nel mentre. Il vero piano del Conte non deve essere messo a rischio da una ragazzina come Lei.. 
Purtroppo non sarà così semplice per Gwen. Fortunatamente con Lei ci sarà la sua migliore amica, Maddie, la zia un po' pazza con le sue strane visioni e degli alleati improbabili, dei fantasmi davvero esilaranti...


Aww in questo libro non manca proprio niente, mistero, azione, intrighi, sentimenti e balli nell'Inghilterra del XVIII° secolo! Il tutto corredato da un guardaroba adeguato e colorato, da un Gideon a tratti divertente <--- e da scene a dir poco esilaranti e surreali.

In questi due volumi della trilogia, le vicende si svolgono nell'arco di qualche giorno, questo rende la lettura tremendamente veloce, cosi come la scrittura entusiasmante della Gier! Il che mi ha portato a finire Blue in due giorni, purtroppo per me. Vi giuro, gli ultimi due capitoli di Red ed il primo quarto di Blue si svolgono nella stessa giornata! Immaginate quante cose siano accadute... Non vedo l'ora di poter concludere la saga e chiudere il cerchio (letteralmente, leggi Cronografo) e scoprire cosa diavolo si nasconda sotto tutti questi misteri problemi.

Fangirl livello 2000. 

xoxo -J






giovedì, aprile 20, 2017

Richelle Mead, Tempo di Libri, The Glittering Court e nuove edizioni L'Accademia dei Vampiri!


Ehyla eccomi qua, di nuovo dopo mesi di assenza, con una bellissima notizia, anzi parecchie notizie!

Incominciamo con una notizia bomba, Richelle Mead sarà al Tempo di Libri Domenica 23 a Milano per presentare il suo nuovo romanzo The Glittering Court edito da Edizioni LSWR che ringraziamo non poco!
Quanto è bella come notizia? Molto. Purtroppo non potrò esserci anche se abito molto vicino a Milano e la cosa è devastante. 
L'incontro, inoltre, sarà moderato dalla fantastica Anita di L'ora del Libro booktuber e autrice di due libri fantasy di recente pubblicazione. 




Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l’opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l’aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d’interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos’altro: l’occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell’oceano.
Dopo un incontro fortuito con l’affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro.

La seconda notizia riguarda sempre Richelle Mead ma riguarda la sua prima serie e l'unica ad essere stata pubblicata in italia sino ad ora, sto parlando de L'Accademia dei Vampiri. La Rizzoli sta per pubblicare una ristampa dei primi due volumi L'Accademia dei Vampiri e Morsi di Ghiaccio in una veste tutta nuova, o meglio con una grafica diversa ma con le stesse copertine lievemente modificate. Un edizione tascabile per Bur Rizzoli.



Beh che dire, grazie per questa bella notizia ma non perdoniamo gli anni impiegati per pubblicare gli ultimi due volumi della serie e averli stampati con un edizione di circa un centimetro più basso dei precedenti.....

xoxo -J

giovedì, marzo 02, 2017

WWW Wednesday #4


Buonaseraaa eccomi con una versione diversa di questa rubrica!
Perché diversa? beh semplicemente perché le letture che vi posterò qua sotto saranno semplicemente delle Riletture... Si deve dopotutto no? tipo dieci volte l'anno. 


WWW Wednesday è una rubrica del mercoledì ideata dal blog Should be Reading con l'intento di riportarvi le nostre letture concluse, in corso e future...

-What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
-What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
-What do you think you'll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?


-What are you currently reading?


Ebbene sto rileggendo Città di Vetro di Cassandra Clare <3

(Ma vogliamo parlare della nuova edizione con il dorso rosso? ma perché continuare a sprecare soldi per delle copertine identiche ma più brutte?!)


What did you recently finish reading?

 


 


Beh ovviamente Città di Ossa e Città di Cenere, ma ho anche riletto Fallen di Lauren Kate, come già vi avevo detto e prima di pubblicare le recensioni ho riletto Vertigine di Sophie Jomain e Lontano da te di Jennifer L. Armentroutper (Non metterò mai la cover italiana) avere la memoria e le emozioni fresche!


What do you think you'll read next?




Non ne ho idea, probabilmente finirò Carpe Corpus di Rachel Caine ed inizirò Angels in the Dark di Lauren Kate entrambi in lingua originale... Credo!


xoxo -J